Home Page | Chi Siamo

 

ACSV Biella

ACSV Novara

ACSV Vercelli

CSVA Alessandria

CSV Asti

IDEA SOLIDALE Torino

Il CSVPiemonte.Net è il collegamento nato nel 2004 tra sei Centri di Servizio per il Volontariato per unire competenze, professionalità e buone prassi a sostegno del Volontariato regionale. Nel mese di giugno 2008 si costituisce formalmente l’Associazione di Associazioni denominata Coordinamento dei Centri Servizio per il Volontariato del Piemonte, formata dai CSV di Biella, Novara, Vercelli, Alessandria, Asti e Idea Solidale di Torino. Il 21 novembre 2009 il coordinamento piemontese è stato ufficialmente riconosciuto da CSVnet (il coord. nazionale dei Centri di Servizio).

Nell’inverno 2010 entrano a far parte del Coordinamento anche i Centri di Servizio di Torino Vssp, di Cuneo e del Verbano Cusio Ossola; pertanto CSVPiemonteNet può ora contare sulla partecipazione e sulla fattiva collaborazione di tutti i nove Csv piemontesi.

I Centri Servizio sono Associazioni di secondo livello governate da volontari eletti dalle organizzazioni socie, in larga maggioranza organizzazioni di volontariato, i cui ruoli e competenze, definiti dalla Legge quadro n. 266/91 e dal D.M. 8/10/97, sono volti a sostenere e qualificare l’attività di volontariato attraverso l’erogazione di servizi a favore delle Organizzazioni iscritte e non iscritte nei Registri regionali (o provinciali) del Volontariato.
In particolare i Centri di Servizio sono stati istituiti per approntare strumenti ed iniziative per la crescita della cultura della solidarietà, la promozione di nuove iniziative di volontariato e il rafforzamento di quelle esistenti; offrire la consulenza ed assistenza qualificata nonché strumenti per la progettazione, l’avvio e la realizzazione di specifiche attività promozionali del volontariato e formative; divulgare informazioni, notizie, documentazione e dati sulle attività di volontariato locale e nazionale e proporre iniziative di formazione rivolte ai volontari.

Ferma restando tale cornice di riferimento, ogni singolo Centro si confronta con realtà associative differenti, così come diverse sono le realtà territoriali, economiche e sociali che fanno da contorno, così come possono risultare diverse le “filosofie” che danno forma alle modalità operative dei vari Centri.
In tale contesto il Coordinamento si propone di trasformare le differenze in ricchezza di contributi e complessità di pensiero con le finalità di:
- facilitare e promuovere gli scambi fra i CSV coordinando momenti di confronto, di progettazione e di collaborazione;
- promuovere la conoscenza dei CSV e del loro operato fra le OdV, tra l’opinione pubblica e tra gli interlocutori istituzionali;
- effettuare azioni di servizio ai CSV valorizzando primariamente le eccellenze riscontrabili fra i CSV;
- essere un utile riferimento e un elemento di raccordo per l’azione del Coordinamento Nazionale dei CSV (CSV.net);
- rappresentare i CSV aderenti nelle relazioni con i soggetti regionali, a partire dal Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato, dal Consiglio Regionale del Volontariato e dal Forum del Terzo Settore del Piemonte;
- interloquire con gli organismi di coordinamento e collegamento a carattere regionale di cui alla legge regionale 38/94 art. 3 comma 3 al fine di facilitare la realizzazione di iniziative di volontariato a valenza regionale sostenute dai CSV piemontesi.

Il Coordinamento dei Centri Servizio per il Volontariato del Piemonte è quindi impegnato nel garantire una formazione comune tra gli operatori, nella raccolta di dati sul mondo del volontariato e nell’individuazione di indicatori comuni sulla percezione dell’operato dei CSV, nel mettere a punto buone prassi e metodologie efficaci di interventi, portare avanti gruppi di lavoro, cui partecipano operatori dei Centri Servizio aderenti, finalizzati alla definizione di contenuti comuni ed approcci operativi valutati attraverso metriche comuni derivanti dall’esperienze dei vari CSV.